Twitt@ndo


Le mieidee


Bisogna camminare guardando avanti. Mai indietro. Soprattutto, mai da soli. Perché i cambiamenti non sono un luogo della nostalgia, né il frutto di percorsi solitari. Ma sono il risultato di sogno diventato progetto condiviso. Da costruire assieme.
Tre miliardi (per un brindisi)
10 agosto 2014

Tre miliardi di euro, sei mila miliardi delle vecchie lire (per chi ancora ha bisogno di questo calcolo per avere un'idea di grandezza) sono una cifra enorme. Certo, tutto dipende dalle disponibilità. Tre miliardi di euro sono la cifra che Dmitry Rybolovlev, magnate russo scoperto dalla moglie in altrui alcova, deva versate alla sua ex signora come prezzo del divorzio. Dovrà farsene una ragione, ma sono affari suoi. Come certamente suoi - e la cosa alimenta non pochi dubbi su certi patrimoni smisurati - sono i soldi che gli rimangono in banca.

Ma tre miliardi - per venire a cose più vicine a noi (vicine in tutti i sensi) - sono anche il risparmio sugli interessi pubblici da ...

Continua
Archivio note

Archivio
Seguimi su facebook

Giorgio Lunelli

L'Intervento. Il Medio Oriente in radicale cambiamento.
padre Pierluigi Pizzaballa (Custode di Terra Santa)
27 agosto 2014
Giovani e convertiti, chi sono i 50 italiani dell’Isis
Corriere della Sera
Virginia Piccolillo
25 agosto 2014
L'Editoriale. Sindacato impopolare e ruolo dei corpi intermedi
Corriere della Sera
Dario Di Vico
23 agosto 2014
Cerca nel sito
Cerca nelle pagine
Chi sono

Giornalista, appassionato di politica, Giorgio Lunelli è nato il 23 marzo 1959, vive a Cognola, sobborgo di Trento, è sposato e ha quattro figli. Ha pubblicato cinque raccolte di "Note di viaggio", ostinandosi a cercare un filo conduttore tra il "non più" è il "non ancora".